Giorgia Meloni ha incontrato Papa Francesco in Vaticano per una visita privata durante la quale i due hanno avuto un colloquio durato 35 minuti. La premier italiana è stata accompagnata dalla famiglia, dalla figlia Ginevra e dal compagno Andrea Giambruno.
I temi affrontati sono stati legati “alla lotta alla povertà, alla famiglia, al fenomeno demografico e all’educazione dei giovani” oltre che a tematiche di carattere internazionale, come l’Europa, l’Ucraina e i migranti.

“Oggi in udienza da Sua Santità in Vaticano – ha scritto la Meloni su Twitter -. Un onore e una forte emozione avere l’opportunità di dialogare con il Santo Padre sulle grandi questioni del nostro tempo”.
Secondo quanto reso noto da una nota vaticana, i colloqui tra il presidente del Consiglio italiano e la Segreteria di Stato sono stati “cordiali”.
Dopo l’incontro con Papa Francesco, Giorgia Meloni si è successivamente incontrata con il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità, accompagnato da S.E. Mons. Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali.
Ammirando le bellezze del Palazzo apostolico la premier ha dichiarato: “Qui c’è una infinità da raccontare”.
Durante l’incontro Meloni ha poi presentato al Papa alcuni dei suoi più stretti collaboratori: il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano, l’ambasciatore italiano presso la Santa Sede Francesco Di Nitto e Carlo Deodato, segretario generale di Palazzo Chigi.

Il blogger in questione si impegna a gestire il proprio contenuto in modo trasparente, evitando le tecniche di "clickbait" e mettendo sempre al primo posto la qualità dei contenuti per i suoi lettori. Si sforza di creare contenuti originali, di valore e che rispondano alle esigenze e alle domande dei suoi lettori. Inoltre, cerca sempre di generare un intrattenimento per i lettori e di migliorare costantemente il proprio lavoro. I contenuti del blog sono moderati per garantire una esperienza di lettura piacevole e rispettosa per tutti i lettori. Per annomalie mi scuso con i content creators e come primo posto chi legge il content. Aspetto la nuova version per poter concedere piu chiarezza e softskills.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *