La polizia tedesca ha dichiarato di aver completato “in gran parte” l’evacuazione degli attivisti che occupavano il villaggio di Lutzerath nella Germania occidentale per opporsi all’utilizzo dell’area per l’estrazione del carbone. Il capo della polizia di Aquisgrana, Dirk Weinspach, ha spiegato che le forze dell’ordine hanno liberato quasi tutte le case tranne una, e hanno ripulito il prato. Tuttavia, il sopralluogo ha rivelato la presenza di passaggi sotterranei in cui alcuni attivisti si erano barricati, e l’evacuazione potrebbe essere ulteriormente ritardata.
Weinspach ha affermato che non si conoscono ancora le condizioni interne dei passaggi sotterranei, e la polizia non è autorizzata ad avvicinarsi agli attivisti. Sono in corso anche i lavori di demolizione degli edifici e di abbattimento degli alberi all’ingresso del villaggio. Il gigante tedesco dell’energia RWE sta pianificando l’espansione di una miniera di lignite, e sabato è prevista una manifestazione a cui dovrebbe partecipare Greta Thunberg.
La polizia ha affermato che circa 800 persone hanno manifestato dalla città di Keyenberg a Lutzerath, a circa quattro chilometri di distanza. Inoltre, poche ore prima dello sgombero, ignoti assalitori avevano dato alle fiamme un’auto della polizia.

Il blogger in questione si impegna a gestire il proprio contenuto in modo trasparente, evitando le tecniche di "clickbait" e mettendo sempre al primo posto la qualità dei contenuti per i suoi lettori. Si sforza di creare contenuti originali, di valore e che rispondano alle esigenze e alle domande dei suoi lettori. Inoltre, cerca sempre di generare un intrattenimento per i lettori e di migliorare costantemente il proprio lavoro. I contenuti del blog sono moderati per garantire una esperienza di lettura piacevole e rispettosa per tutti i lettori. Per annomalie mi scuso con i content creators e come primo posto chi legge il content. Aspetto la nuova version per poter concedere piu chiarezza e softskills.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *